Web Marketing Podcast di Alessandro Mazzù: ascolta & scarica

In uno dei post precedenti ti avevo parlato di come mi ero riposizionato come consulente marketing, di come avevo deciso di puntare su me stesso lavorando sul mio personal branding. Se non l’hai letto, lo trovi qui. Ecco, dicevo, in quel post avevo accennato, tra le altre cose, di come avessi scelto, tra i colori, il giallo.

Ora ti confesso che il giallo è diventata quasi un’ossessione. Cammino per strada e mi fermo a guardare solo ciò che è giallo. Pensa che sono arrivato a fare una ricerca su Amazon scrivendo nella casella di ricerca “giallo” ; ) Al di là degli scherzi, ho iniziato a utilizzare il colore giallo sia online che offline per rimarcare il mio personal branding all’interno di una più ampia strategia di marketing personale.

Ti faccio qualche esempio.

Qui su Pulse, ogni post che pubblico ha un’immagine che oltre a ritrarre il mio faccione, prevede l’utilizzo del giallo. Ovviamente uso sempre lo stesso codice colore (e font).

aaeaaqaaaaaaaahbaaaajgm3njqzmwfhltziogytndrjyy05otawltuymznhztbjyjaznw

Così anche su Facebook, sulla mia pagina cerco di personalizzare le grafiche (citazioni, dritte su letture, tool, webinar, ecc.) e, in generale, tutto ciò che pubblico, sempre col “mio” giallo. Perché? Perché ho bisogno di costruire una visual identity forte.

aaeaaqaaaaaaaaeoaaaajgq1zde3mmy3lwjmywytnda0ys1hyzy4ltqwmmy0mjyxotm5na

Inutile dire che pure nel mio sito web il colore giallo è ben più che evidente. Splende come un sole! 😉

aaeaaqaaaaaaaaibaaaajdk1zta0nmezltgwnzqtndk5os04njixlti3nde4nzk4ogqyzg

Ma non finisce qui. Come scrivevo prima, utilizzo questo colore anche offline, per rimarcare la mia identità visiva. Il colore, infatti, è un forte elemento di branding e ci aiuta a restare memorabili nella testa delle persone.

Se mi hai incontrato in giro a uno dei tanti eventi a cui ho partecipato come speaker, avrai notato che utilizzo sempre lo stesso paio di scarpe gialle della Reebok. Queste.

aaeaaqaaaaaaaai7aaaajge5ytnjmdjjltm0ztktndvkyy05mwexlwjjyzhkywm4nzg0zg

Come se non bastasse, uso sempre lo stesso orologio giallo della Casio.

aaeaaqaaaaaaaagyaaaajge4mzy1otg2ltfizjktngu3ys04zgjiltninzqwotu2zgi1oa

E non è tutto! Ho fatto realizzare una t-shirt con una grafica personalizzata nella quale, ovviamente, spicca il giallo – oltre al claim “Consulenza senza peli sulla lingua”.

aaeaaqaaaaaaaajdaaaajdm1ndy5mge5lwu3mjatndmwms1hmdk1ltgwzmvlmdnmm2uxoa

Ah e, a proposito di eventi, anche nelle slide che proietto il giallo la fa da padrone. Guarda qui!

aaeaaqaaaaaaaadraaaajgrkmgzmzjcxltayzmytngflmi1inzvilwrhy2e3m2vjnzzlmq

Poteva poi mancare la cover per l’iPhone? Di certo no. Eccola quindi in tutto il suo… giallore.

aaeaaqaaaaaaaaeuaaaajdniowm0nta4lwrmngetndk2ns1izgmwltu4nzqym2i4zjm5mq

Ok, mi fermo qui altrimenti la lista diventerebbe lunghissima (cinta, power-bank, set di valigie, ecc.).

Perché ho scelto il giallo? Ovviamente non è stato un caso. Si, è un colore che mi piace molto ma non è stato solo il mio gusto soggettivo a farmi optare per il giallo. Questo colore mi rappresenta molto poiché sta a indicare una persona estroversa, vivace, cordiale e di grande immaginazione. Evoca immediatamente la solarità, il calore, stimola la creatività e l’energia. Si tratta del colore che per eccellenza attira l’attenzione. Sottolinea il carattere di chi ama il cambiamento e tende sempre alla ricerca del nuovo.

E tu, hai un colore che ti rappresenta e che utilizzi per farti riconoscere e rimarcare il tuo personal branding?

 

Share This