Web Marketing Podcast di Alessandro Mazzù: ascolta & scarica

Sul finire dell’estate, quando ancora si poteva andare in giro in maniche corte dal mattino alla sera, avevo scritto un post sull’importanza del mantenere le promesse a livello di business: mai promettere di fare qualcosa e poi rimangiarsi la parola data. Contravvenire a questa regola fondamentale equivale a perdere serietà, rispetto, clienti e sì, ovviamente anche soldi. Due settimane fa, invece, ho scritto un articolozzo bello ciccione sulla realizzazione del piano di marketing, e ho promesso di approfondire insieme a te gli aspetti più interessanti e più rognosi di quel potente strumento per il tuo business. E io, in quanto consulente marketing, le promesse, le mantengo, potesse Giove fulminarmi e incenerire la mia barba. Ecco, giacché oggi parliamo di SWOT Analysis, ti dirò di più: la mia attitudine a mantenere le promesse – unita a quella di fare solamente quelle che so di poter mantenere – è sicuramente uno dei più importanti punti di forza della mia consulenza strategica marketing.

Fatti due domande

Tu lo sai quali sono i punti di forza della tua azienda? E ti sei mai fatto un bell’esame di autocoscienza sulle debolezze della tua impresa? E quali sono le maggiori opportunità e le più paurose minacce che ti si presentano? Ecco, se non hai delle risposte precise a queste domande, resta ancorato a quella sedia – o al divano, o al sedile del tram, alla sedia dell’ufficio… insomma, basta che tu non stia guidando, qualsiasi altro posto va bene – e leggiti questo post fino in fondo. Proprio qui, in questa riga, prometto che non solo capirai cos’è e come si fa una SWOT Analysis, ma che inizierai a guardare il tuo business da una nuova prospettiva – dall’alto.

Perché perdere tempo a fare questa SWOT Analysis?

Sul fronte del tempio di Apollo di Delfi campeggiava la massima ‘conosci te stesso’, ripresa poi dai latini che per secoli hanno ripetuto ‘nosce te ipsum’. Ecco, noi adesso non scriviamo più sui frontoni dei templi, non compiliamo più pergamene, no, facciamo delle SWOT Analysis. E tu non la devi fare perché te lo dice Apollo, né perché te lo dico io, ma perché è un passo importante per la stesura del tuo Piano di Marketing e quindi per lo sviluppo della tua attività.

Punti di forza, debolezze, opportunità e minacce

Ordunque, SWOT è un acronimo che sta per Strenghts (punti di forza), Weaknesses (debolezze) Opportunities (opportunità) e Threats (minacce). Realizzare la tua SWOT Analysis, quindi, vuol dire non solo avere una strategia ottimale per la crescita della tua azienda, ma anche evitare pericolosi passi falsi. Se sei in affari da molto tempo potresti pensare che redigere un’analisi SWOT non abbia senso. Beh, ti sbagli: la tua impresa è cambiata, i tuoi concorrenti pure, e analizzare i fattori SWOT periodicamente ti può aiutare per realizzare una strategia ottimale. Se sei un’impresa nuova… e che te lo dico a fare? La tua SWOT Analysis sarà tra le tue migliori armi per affrontare i prossimi mesi di attività!

È lo stesso nome di questo strumento a suggerire il metodo di redazione: devi fare 4 liste dei punti di forza, delle debolezze, delle opportunità e delle minacce della tua azienda. Mettiti davanti a un foglio bianco e, da solo o con i tuoi collaboratori, fai un bel brainstorming.

Punti di forza

Partiamo dai tuoi punti di forza: metti da parte l’umiltà – ma non esagerare – ed elenca tutte le cose che la tua azienda fa bene e talvolta meglio dei concorrenti. Vuoi un aiutino? Rispondi a queste domande, e vedrai che questa prima lista sarà completata molto velocemente.

  1. Cosa fai bene?
  2. Quali sono le tue abilità uniche?
  3. Quali conoscenze di contraddistinguono dagli altri?
  4. Quale è la tua esperienza professionale – imprenditoriale?

Debolezze

In genere si parla sempre delle proprie qualità, e si cerca invece di oscurare i propri punti deboli. Qui devi fare il contrario, e no, non sarà del tutto semplice. Eppure devi essere tu, prima dei tuoi clienti e prima dei tuoi concorrenti, a conoscere le tue debolezze, per non farti prendere in fallo. Come faresti, del resto, a migliorare davvero la tua azienda, senza prendere coscienza delle tue lacune?

  1. Quali aspetti del tuo business non sono redditizi?
  2. Quali risorse ti mancano?
  3. Quali competenze mancano nella tua azienda?
  4. In quali aree devi migliorare?

Opportunità

Le opportunità sono dietro l’angolo… ma se tu non volti l’angolo giusto, non le vedrai mai! Ecco perché devi essere pronto a coglierle, redigendo una bella lista di opportunità per la tua azienda.

  1. Come puoi utilizzare le nuove tecnologie per massimizzare la produttività della tua azienda?
  2. Quali sono gli obiettivi che vuoi perseguire?
  3. Ci sono altre aree di popolazione alle quali puoi rivolgere i tuoi prodotti?

Minacce

Ecco, ti dirò, questa parte è un pò ostica. Prima di tutto, non è per nulla bello pensare alle cose che possono danneggiare il nostro business, e lo è ancora meno per chi è agli inizi. Insomma, ci si potrebbe perfino accorgere che le minacce sono molte più delle opportunità! Eppure è solo conoscendo in anticipo quali sono questi ostacoli che potrai essere abbastanza certo di saperli saltare o aggirare astutamente.

I tuoi competitor stanno facendo qualcosa che tu non puoi/non sai fare?

Quali sono i punti di forza del tuo competitor più forte?(Sì, qui devi rosicare e stendere la lista delle strenghts del tuo avversario. Stringi i denti e fallo, una volta terminato sarà illuminante)

  1. Come sta andando il mercato?
  2. Ci sono delle tecnologie che renderanno inutile o superflua la tua azienda?

Conclusione

Come avrai certamente capito, quando si parla di SWOT Analysis non c’è davvero limite. Un produttore di blocchetti per le fatture cartacee non può farsi cogliere impreparato dall’introduzione della fatturazione elettronica, così come una pasticceria non può assolutamente restare all’oscuro di una nuova festività dedicata interamente ai babà. Insomma, non basta farsi le domande giuste: è necessario anche informarsi, e poter contare su dati certi.

Sei pronto a realizzare la tua SWOT Analysis? Non sarà facile, non sarà leggera, ma ti assicuro che sarà utilissima, chiarificatrice e anche un filino divertente. Una volta finita, non dovrai fare altro che integrarla nella tua strategia, sfruttando al massimo i tuoi punti di forza e migliorando le tue debolezze, in base alle opportunità e alle minacce provenienti dall’esterno.

Se vuoi un piccolo aiuto, ti suggerisco di utilizzare Canva in modo gratuito per creare delle splendide analisi SWOT.

Share This