Formarsi è un’esigenza naturalmente connessa al mondo del web marketing. Tutto cambia in maniera veloce: è questa forse l’unica certezza del nostro lavoro di consulenti marketing.

Le occasioni per imparare sono davvero le più varie: corsi, workshop e libri. Abbiamo realmente l’imbarazzo della scelta!

Con i miei “pensieri”, però, cerco di costruire valore aggiunto per te che mi leggi. Ho selezionato, quindi, un pò di canali Youtube dedicati al web marketing e al mondo digital: grazie a loro tu potrai allargare le tue conoscenze gratuitamente.

Nella lista che troverai tra qualche riga, ho cercato di premiare la varietà, suggerendoti contenuti che sappiano essere informativi, tecnici, e motivazionali allo stesso tempo.

La mia idea poggia su una convinzione: ciò che vediamo sui canali Youtube rappresenta un modo diverso di comunicare. I loro ideatori curano, spesso, anche “il come” dicono le cose e tengono la scena (del video).

Più volte, il format dei loro contenuti è basato sul racconto di esperienze, casi di successo che risultino ispiratori e facciano da guida. Ciò significa che questi video puntano molto a emozionare lo spettatore, persuaderlo che cambiare la propria vita sia possibile e il successo a portata di mano.

Trovo che questi aspetti – tanto americani – necessitino, tuttavia, di essere presi con la dovuta cautela. Il cambiamento è possibile, certo, e anche costruire un business di successo. Come ti ripeto di frequente, non esistono formule magiche. Tutto quello che facciamo sul web, come altrove, costa sangue, sudore e fatica. 

Chiarite le cose essenziali, direi che è il momento di partire, che ne dici? 

Iniziamo:

1. Smart Passive Income è il canale di Pat Flynn, con più di 75k iscritti. Si definisce un “crash test dummy” del web marketing e, ai suoi follower, suggerisce di poter imparare dalle sue vittorie così come dai suoi errori. Gli argomenti trattati da Pat sono i più vari: SEO copywriting, email marketing, strategie di conversione e blogging. Dedica, inoltre, dei video a recensire i libri letti e a mostrare gli eventi di web marketing a cui partecipa come speaker. È molto bravo con i podcast e un’intera playlist del suo canale è incentrata sul modo con cui gestire uno strumento di questo tipo. Occhio al valore aggiunto di tali contenuti: sono sottotitolati per intero in inglese.

2. Marie Forleo tiene un canale omonimo con oltre 372K iscritti. Si entra nella categoria dei motivatori e life coach. Marie è popolarissima sui social ed è la vera star della sua tv. I suoi video iniziano spesso in questo modo: un suo follower le scrive sottoponendole un problema. Marie risponde a quella persona suggerendo un modo pratico per migliorare la sua condizione. I casi che le vengono proposti sono davvero vari: ho un sito che non converte oppure il mio capo ha un atteggiamento prevaricatore con me. La struttura dei suoi video è molto complessa e prevede scene recitate e animazioni. Tutto è curato nei minimi dettagli per intrattenere lo spettatore, non solo per informarlo. 

3. Moz, dal 2004, è tante cose online. È, ad esempio, una numerosa community nata intorno a quella che era, inizialmente, un’agenzia di consulenza divenuta, poi, un sito che produce soluzioni SEO. Accanto a questo modello di business che si configura come un saas (software as a service) si è sviluppato un blog famosissimo e molto seguito. È la lavagna bianca del venerdì con gli appunti di Rand Fishkin a tenere banco anche su Youtube. Su questa piattaforma i follower sono circa 30K e i video più popolari sono gli “how to” che spiegano, in pochi minuti, come risolvere le più comuni problematiche di marketing. Imperdibili sono anche i video che contengono gli speech e le presentazioni in slide tenutisi ai loro eventi, i MozCon.

4. Behind the brand è il canale di Bryan Elliot con oltre 46k iscritti. L’idea del suo creatore è quella di andare dietro le quinte dei brand più famosi, parlando alle persone che hanno “fatto accadere” quel successo. Ossia, come hanno messo in fila decisioni e azioni che li hanno portati a diventare personaggi apprezzati. I video sono per lo più costruiti come interviste e non solo a imprenditori, ma a chiunque si sia affermato nel suo campo facendo qualcosa di significativo. Tony Robbins, Mike Rowe, Demi Lovato sono solo alcune delle celebrità intervistate. Bryan dice che chiunque di noi ha delle cose che avrebbe voluto chiedere a chi raggiunto la vetta: da lì nascono le domande che lui sottopone ai suoi ospiti. Per chi come noi si occupa di web marketing, risulteranno imperdibili i video con le interviste a Seth Godin, uno dei massimi esperti mondiali di questa materia.

5. Lisa Irby gestisce un canale con più di 86k follower. Si definisce un’imprenditrice che, dal 1998, guadagna grazie al web. È autrice di “2 Create a Website” e nei suoi video tiene lezioni del tipo: come utilizzare una piattaforma CMS come WordPress, fare affiliate marketing con Amazon o gestire siti capaci di generare un traffico di oltre 10k visitatori unici al giorno. I suoi video sono molto diretti e informali. Qui, non ci sono set o scene costruite ad hoc. Quello che racconta nei video di Lisa, sono i contenuti comunicati in maniera fresca ed empatica. È anche su iTunes con una serie di podcast dedicati agli stessi argomenti.

6. Social Triggers è il canale di Derek Halpern, uno che ce l’ha fatta a venire fuori da una condizione difficile. Derek ne va fiero e lo spiega nel video introduttivo al suo canale che contra oltre 64K iscritti. Con lui si torna nella categoria dei motivatori, di coloro che sanno costruire una storia intorno ai loro consigli, rendendo il tutto più coinvolgente. I video contenuti in questo canale trattano anche di psicologia, introducendo le tecniche della persuasione e negoziazione. Il tutto viene tradotto, poi, in consigli pratici: “Come trattare con un cliente che rifiuta di pagarti?” o “Come reagire quando i tuoi familiari e amici non ti supportano?”. Derek ha un modo molto simpatico di comunicare concetti tecnici, il che li restituisce in una maniera più “digeribile”. Video brevi e molto incisivi che vanno dritti al succo della questione. 

7. TED. Tra i canali Youtube non potevo evitare di segnalarti questo. TED è un marchio che indica un evento nato negli USA intorno alla prima metà degli anni ’80. È diventato, poi, un fenomeno di portata mondiale con conferenze e nuovi appuntamenti che si ripetono nel corso dell’anno, in tutto il mondo. Durante gli eventi TED non si parla solo di web marketing ma di tutto ciò di cui vale la pena trattare: creatività, politica, innovazione, strategie industriali, femminismo e salvaguardia dell’ambiente. Su TED si va per lasciarsi ispirare, cogliere nuove idee suggerite dai centinaia di speaker che si sono avvicendati sui palchi dei loro talk, in questi decenni. Gli oltre 7 milioni di iscritti al canale possono apprendere nozioni scientifiche spiegate con semplicità. Oppure, lasciarsi conquistare dalle visioni di chi nella Silicon Valley produce cambiamenti destinati, poi, a cambiare la nostra vita, in meglio. 

Bene, siamo giunti al termine. Tutti questi canali offrono una grande possibilità di formazione: ti aggiorneranno su come evolve questo mondo, consentendoti di essere in anticipo sugli altri. Il fatto che siano in inglese ma sottotitolati (ho smesso di dirlo ogni volta: lo sono tutti) li rende molto più facilmente fruibili ma anche un’occasione d’oro per esercitarsi con la lingua.

E tu hai qualche canale Youtube da suggerirmi?

Share This